Essential di Imagea | Linea green per capelli naturali, sottili e/o grassi

Essential di Imagea | Linea green per capelli naturali, sottili e/o grassi

Naturale è bello. Soprattutto quando si tratta di capelli.

Sono mesi che non applico nulla che non sia rigorosamente naturale e la differenza si nota eccome: i capelli restano puliti più a lungo, il crespo è finito nel dimenticatoio e l’effetto è lucente e più morbido che mai.

Non cadiamo però nell’errore di pensare che i prodotti naturali, in generale, siano tutti quanti adatti a qualsiasi tipologia di capello: così come accade con i prodotti tradizionali, diventa fondamentale trovare i componenti e le formulazione più giusti per noi. Continue reading “Essential di Imagea | Linea green per capelli naturali, sottili e/o grassi”

Capelli forti e ristrutturati in 30 giorni | Fortesse e Hairvity di Halier

Capelli forti e ristrutturati in 30 giorni | Fortesse e Hairvity di Halier

Ci sono fasi della vita in cui una gravidanza, un periodo di forte stress sul lavoro, diete drastiche e cambiamenti repentini di abitudini possono avere conseguenza negative sui capelli, portandone la perdita precoce, assottigliamento e secchezza.

Anni fa mi sono sottoposta ad una cura definitiva per la pelle (Aisoskin) e i miei capelli, da sempre robusti, spessi e forti, hanno avuto un vero e proprio crollo fisico causato dai farmaci: sottili e diradati come mai li avevo visti prima. Continue reading “Capelli forti e ristrutturati in 30 giorni | Fortesse e Hairvity di Halier”

Balsamo prima dello shampoo: i pro, i contro e un trucchetto

Balsamo prima dello shampoo: i pro, i contro e un trucchetto

Tecnicamente chiamato Reverse Hair Washing e già amato da moltissime ragazze in tutto il mondo, consiste nell’applicare il balsamo prima dello shampoo – andando quindi a ribaltare la classica routine per capelli che da millenni presidia l’hair care.

Ma questa tecnica va davvero bene per tutte?
Quali sono i pro e i contro?

I -pro.

Ideale per chi ha capelli  lisci e sottili.
Il balsamo spesso rischia di appesantire il capello, quindi chi li ha fini e senza volume rischia di ritrovarseli spiattellati attorno al viso. Invertire la rotta, invece, porta la morbidezza senza rinunciare al volume perché, grazie allo shampoo, ogni singolo residuo di balsamo sarà lavato via!

Protegge i capelli dallo sfregamento del lavaggio.
La guaina di balsamo posatasi sul capello lo proteggerà dallo sfregamento tipico della fase di lavaggio, quando massaggiamo lo shampoo ciocca per ciocca dalla cute alle lunghezze.

capelli 2

I contro.

Non adatto a chi ha i capelli crespi o secchi.
Ribaltare l’ordine dei prodotti rischia di seccare ancora di più i capelli, annodandoli e rendendo difficile la messa in piega.

Per il resto… questa pratica non ha “contro”, ma solo vantaggi! 🙂

capelli secchi

Un trucchetto.

Applicate il balsamo, lasciate agire e risciacquatelo direttamente facendo lo shampoo. EVITATE ASSOLUTAMENTE di risciacquare il balsamo con acqua prima di applicare lo shampoo: il rischio è di trovarvi con una chioma più arida che mai.

capelli

I miei balsami preferiti del momento.

Nashi argan balsamo conditioner

Nashi Argan Conditioner
Perfetto per capelli indisciplinati, opachi, danneggiati dalle colorazioni o in cerca di nutrimento, morbidezza e lucentezza.

BIOLAGE RAW balsamo 2

Biolage R.A.W. Uplift Conditioner 
Perfetto per capelli fini e sottili, a base di kiwi e argilla bianca dona volume senza appesantire.

Human+Kind conditioner
Human+kind Conditioner All Hair Types 
A base di crusca di riso, olio di germe di grano e luppolo, adatto a qualsiasi tipo di capelli. Apporta volume e lucentezza senza appesantire.

Biologe Raw, centrifugato di natura per capelli

Biologe Raw, centrifugato di natura per capelli

Naturale fuori e dentro: BIOLAGE RAW è una linea prodotta da Matrix talmente naturale da sembrare quasi uno smoothie, un succo di frutta, un centrifugato, e con una particolarità non da tutti: la percentuale di naturalità segnalata sull’etichetta (che va dal 70% al 100% a seconda della tipologia di prodotto).

Biolage RAW
Credits: matrixprofessional.it

E ancora: formule biodegradabili al 99%, No parabeni / siliconi /solfati / coloranti artificiali e packaging rigorosamente riciclati. Curriculum niente male.

Oggi vi parlo dei prodotti che ho potuto testare direttamente da Cosmoprof 2017, dedicati ai capelli fini e senza volume.

BIOLAGE RAW linea 2

BIOLAGE R.A.W. UPLIFT SHAMPOO
L’azione purificante di questo prodotto è perfetta per i capelli fini e lisci in quanto deterge con estrema delicatezza capello e cuoio capelluto, attingendo la performance direttamente dalll’estratto di sesamo nero e dall’estratto di pompelmo.
Naturale al 71%.

BIOLAGE RAW shampoo 1

BIOLAGE RAW shampoo 2

BIOLAGE RAW shampoo 3

BIOLAGE RAW shampoo 4

BIOLAGE R.A.W. UPLIFT CONDITIONER
Balsamo districante a base di kiwi e argilla bianca, dona volume senza appesantire i capelli. Naturale al 97%.

BIOLAGE RAW balsamo 2

BIOLAGE RAW balsamo 1

BIOLAGE RAW balsamo 3

BIOLAGE RAW balsamo 4

La linea sarebbe composta anche dalla maschera BIOLAGE R.A.W. UPLIFT RE-BODIFY MASK, con estratto di zenzero e con argilla bianca, ma avendo il bagno praticamente invaso dalle maschere (non si era capito quanto amassi i capelli, vero?) la mia attenzione ha preferito virare su quest’ultimo prodotto:

BIOLAGE R.A.W. REPLENISH OIL MIST
Un olio in realtà composta da una miscela di oli diversi (di oliva, semi di girasole, borragine, cisto, rosmarino e finocchio) adatta a qualsiasi tipo di capello e da usare per districare e illuminare la sua struttura. Naturale al 100%.

BIOLAGE RAW oil mist 2ùBIOLAGE RAW oil mist 1

BIOLAGE RAW oil mist 3

BIOLAGE RAW oil mist 4

La mia esperienza
Sin dal primo utilizzo, i capelli hanno ritrovato forte lucentezza, morbidezza e vigore. Persino il marito se n’è accorto (e la prova del nove “uomo che se ne accorge” è qualcosa di fondamentale. Meglio di un blind test!)

La naturalità, se portata avanti con costanza, porta a risultati sempre più duraturi – l’importante è avere pazienza. Se i vostri capelli sono abituati alle sostanza chimiche, dovete dargli modo e tempo di disintossicarsi. Quando accadrà… non tornerete più indietro. Parola di bionda fissata con la chioma.

HEDO e la Botanica, Lusso per capelli

HEDO e la Botanica, Lusso per capelli

Un brand che cammina in punta di piedi sulla linea sottile che unisce e separa i confini tra hygge, naturalità e nuovo lusso: HEDO risponde perfettamente al bisogno di creare esperienze intorno ai piccoli gesti, quotidiani  ma non per questo poco importanti, capaci di farci sentire segretamente speciali. Speciali come fosse ogni giorno il nostro compleanno, celebrato  all’insegna della sensorialità e della sinestesia.

Un momento solo nostro, privato, unico e irripetibile, per quanto ripetibile fino alla fine della confezione alla costante ricerca di rendere straordinaria una beauty routine ordinaria.

Questa linea di prodotti presentata a Cosmoprof 2017 ha colpito la mia attenzione a partire dal packaging. Puro, minimal, elegante, capace di raccontare l’essenzialità degli ingredienti che ne compongono le formulazioni, un’essenzialità che non riduce ma che bensì arricchisce, e trasforma l’hair care in un concentrato di piacere che arriva dal tatto, dall’olfatto e dalla vista stimolati all’unisono da consistenze morbide, voluttuose e avvolgenti.

HEDO Remedy Shampoo è uno shampoo Botanico Riparatore pensato per rigenerare la fibra capillare e riequilibrare la cute e che, grazie a preziosi oli vegetali biologici, fortifica il bulbo, apporta estremo volume, allontana i lavaggi e regala un’importante azione detox sul capello, liberandolo da smog e polveri sottili.

Mask è invece un Balsamo Riparatore Botanico che, in soli 5-7 minuti, penetra in profondità e rende i capelli morbidi e lucenti grazie agli ingredienti dal potere umettante e ristrutturante. L’effetto seta è assicurato, rendendo i capelli facili da gestire e da lavorare in fase di asciugatura.

Silk, una Crema Botanica di Seta, è un fluido districante da applicare sul capello umido prima dell’asciugatura, mirato a proteggerlo dal calore del phone e dall’aggressività di spazzole e piastre. Il tempo dell’asciugatura è sensibilmente ridotto grazie al suo utilizzo, mentre la piega dura più a lungo: una vera e propria magia che rende la chioma morbida e visibilmente perfetta, così come effetto crespo e doppie punte restano un lontano brutto ricordo.

Oil Potion è invece un Olio Botanico realizzato con acidi grassi insaturi, vitamine e oli omega 3-6-9 capace di donare idratazione ed estrema leggerezza sin dalla prima applicazione. Può essere utilizzato prima dell’asciugatura ma anche dopo, proprio grazie al suo potere idratante che non appesantisce.

Ad unire questi quattro prodotti il fil rouge di un’avanzata ricerca botanica che fa di naturalità, perfezione ed edonismo (concezione filosofica dedita alla ricerca del piacere in ogni sua forma a cui il brand deve il nome e che D’Annunzio ha trasformato in uno stile di vita) i tre driver che definiscono lo standard di qualità.

La mia esperienza.
Ho avuto modo di testare Shampoo, Mask e Silk a partire da venerdì, più volte grazie alla mia sistematica attività in palestra che rende necessario lavare i capelli a più mandate durante il weekend.

Partiamo dallo shampoo.
Appena iniziato a massaggiarlo sulla cute, è stato subito relax, coccola, godimento. Un profumo delicato ma inebriante, che ricorda quello di una crema viso. La consistenza è morbida, lattea, davvero piacevole al tatto.

La sorpresa più grande è stata Mask.
Mi ripeterei nel parlare di quanto profuma di buono e quanto sia morbido. La vera differenza che ho notato del prodotto è che, al momento del risciacquo, i capelli si sono districati da soli. Senza bisogno di pettine, nel passare le dita tra le mani non ho riscontrato un solo, unico nodo ad ostacolare il passaggio delle dita, che scorrevano fluide dalla radice alle punte. Mai, mai, mai mi era capitato tra le mani un prodotto simile.

L’Happy Ending arriva però con Silk.
La promessa di morbidezza e setosità è mantenuta alla perfezione, e le sorprese sono arrivate il giorno dopo. Al risveglio non avevo nodi. Nessuno. E chi, come me, ha capelli biondi e fini come quelli dei bambini, questo risultato è vera utopia. Ma non finisce qui: il momento topico che mi ha fatto capire come io non possa vivere senza questo prodotto nella doccia, è stato al lavaggio dopo la palestra, sempre the day after. Ci ho dormito, ci ho sudato in quei capelli. Ma, una volta sotto la doccia, appena l’acqua ha iniziato a scorrere ho letteralmente ‘sentito’ tra le mani il fluido dato il giorno prima essere risciacquato via. Questo significa che il fluido protettore da calore e styling ha resistito a questi ultimi, ad una notte a contatto col cuscino e a 90 minuti di workout in palestra.

Mai, mai, mai, mai più senza.
O come direbbe D’Annunzio: Habere non haberi.

CAPELLI: SHAMPOO, BALSAMO E MASCHERA MUST-TO-HAVE

CAPELLI: SHAMPOO, BALSAMO E MASCHERA MUST-TO-HAVE

Se anche voi, come me, siete delle vere e proprie fissate coi capelli e avete altissimi standard di corposità, lucentezza e volume… questo post è quello giusto per voi: oggi vi parlo dei miei feticci del momento in termini di shampoo, balsamo e maschera. #MaiPiùSenza.

SHAMPOO | PHILOSOPHY FRESH CREAM & SENORITA MARGARITA
In realtà non sono solo shampoo, ma anche bagnoschiuma e bubble foam. Solitamente diffido dei prodotti all-in-one, ma questi sono davvero diversi: delicati, rispettosi di pelle e capelli che restano leggeri, lucenti, profumati.

In particolare ho avuto modo di provare Fresh Cream e Senorita Margarita. 

Philosophy fresh cream senorita margarita

Partiamo da packaging: sul fronte troverete rispettivamente la ricetta della crema inglese per dolci e del rinomatissimo cocktail. Dovete spiegarmi come potevo non comprarli già solo per questo motivo. Minimal ed essenziali, ma con un concept in grado di comunicare ironia, contemporaneità e tanta leggerezza (che quando si parla di beauty non dovrebbe mai mancare).

Fresh Cream profuma di torta alla vaniglia, di biscotti appena sfornati, di infanzia e di ciambelle addentate di nascosto, mentre Senorita Margarita pare quasi lime allo stato puro e racconta una frizzante storia d’estate, sulla spiaggia, fatta di flirt e cannucce mangiucchiate in attesa che lui ci baci.

Philosophy Senorita Margarita

Philosophy Fresh Cream

Consiglio questi prodotti perché performanti, divertenti e profumati da farti venire voglia di non uscire mai più dalla doccia.

Io li acquisto direttamente su Boots International.

(Se non avete mai visto nulla di Philosophy, vi consiglio caldamente di spulciare qui i loro prodotti. Troverete sieri anti-age che si chiamano Time in a Bottle, idratanti che prendono il nome di Hope in a Jar e tante, tantissime altre cose che farebbero venire la pelle d’oca a qualsiasi beauty addicted).

EmptyName

BALSAMO | NASHI ARGAN CONDITIONER
Realizzato con Olio di Argan e Olio di Lino biologici e certificati, questo balsamo districa i capelli e li lucida intensamente senza appesantirli, il che lo rende adatto anche a chi – come me – ha i capelli lisci e sottili.

Nashi argan balsamo conditioner

Profuma intensamente di luoghi lontani, di Marocco, di oli essenziali e di spezie. Parla di viaggi e notti nel deserto, di avventure e di hammam.

Il packaging sembra raccontare alla perfezione il profumo e l’ingrediente cardine. Parla di calore e di naturalità – anche attraverso l’etichetta in carta ruvida, riciclata.

Nashi argan balsamo conditioner 2

MASCHERA | SHINE DEFINE MASK SYSTEM PROFESSIONAL WELLA
System Professional è la linea Wella pensata per i trattamenti professionali in salone, e regala una qualità superiore alla media rispetto ai normali prodotti di hair care & styling.

Questa maschera in particolare regala una lucentezza inaudita in soli 5 minuti di posa, chiude le squame del capello e conferisce un alto potere riflettente. I capelli sembrano davvero quelli degli spot televisivi!

Il packaging e la profumazione non entusiasmano, ma i risultati meritano l’acquisto.

SP WELLA LUCENTEZZA

CAPELLI | OLIVIA BRUN E I SUOI ACCESSORI FATTI A MANO

CAPELLI | OLIVIA BRUN E I SUOI ACCESSORI FATTI A MANO

Non so voi, ma ultimamente sto riscoprendo con grandissimo piacere la gioia di acquistare pezzi unici e accessori fatti a mano. Che si tratti di un capo di abbigliamento, di un gadget o di una forcina particolare per capelli, l’idea che qualcuno abbia passato il suo tempo a pensarla e realizzarla con amore e passione, rende ancora più prezioso l’oggetto in questione.

Per questo amo Etsy e mi trovo costantemente a spulciare tra le pagine e i singoli shop alla ricerca del pezzo unico – o quasi, soprattutto quando si tratta di scovare accessori per capelli secondo il trend di stagione che vede le acconciature illuminate da piccoli gadget di ogni forma, colore e materiale.

 

Recentemente mi sono imbattuta nella pagina di Olivia Brun ed è inutile dirvi di come sia stato amore a prima vista. A far scattare la scintilla sono state questa coppia di forcine a forbice in ottone grezzo placcato oro o argento. Io adoro portarle con lo chignon, posizionate nella parte inferiore della nuca.

Credits: Olivia Brun su Etsy

Olivia Brun Scissor Forbici

 

Quali altri pezzi consiglio di acquistare nel suo store per impreziosire le vostre pettinature?

 

Foglia di alloro color oro per arricchire i semi-raccolti

Credits: Olivia Brun su Etsy
Credits: Olivia Brun su Etsy

 

Pettine con farfalle, ideale per chiudere raccolti morbidi e chignon

Credits: Olivia Brun su Etsy
Credits: Olivia Brun su Etsy

 

Forcine combinabili a forma di stella semplici e con scritta LOVE per fermare le ciocche ribelli

Credits: Olivia Brun su Etsy
Credits: Olivia Brun su Etsy
Credits: Olivia Brun su Etsy
Credits: Olivia Brun su Etsy

 

CAPELLI | I MIEI SHAMPOO PREFERITI DEL MOMENTO

CAPELLI | I MIEI SHAMPOO PREFERITI DEL MOMENTO

Stile di vita, smog, stress, alimentazione non corretta: sono tante le cause di capelli poco sani o troppo grassi, che si sporcano con facilità e fin troppo velocemente.

Io faccio ufficialmente parte di “quelle dello chignon del terzo giorno”.
Il primo dopo il lavaggio, i capelli sono spettacolari. Leggeri, luminosi, vaporosi.
Il secondo, le lunghezze ancora brillano di luce propria mentre la cute inizia ad appesantirsi.
Il terzo, per quanto le lunghezze tengano botta, non c’è rimedio al legarli in qualunque forma possibile per dissimulare la gravità della situazione.
Fatto sta che lavare i capelli troppo spesso fa malissimo, in quanto li induce a impoverirsi e ad ingrassare ancora più facilmente… quindi poco resta da fare se non farsi amiche forcine, mollette e invisibobble.

Poi ci sono shampoo in grado di migliorare la situazione.
Ed oggi sono qui proprio per consigliarvi qualcuno di loro. 🙂

# DUCRAY Extra Delicato
Una formulazione leggera, pensata per i capelli che hanno bisogno di dolcezza – biondi, sottili, persino quelli dei bambini. Lascia i capelli vaporosi come una nuvola e, lavaggio dopo lavaggio, i tempi di declino si allungano visibilmente. Sono già al secondo flacone dopo averlo utilizzato per tutta l’estate, e chi mi conosce sta gridando al miracolo.
voto: 8

Ducray extra delicato

 

# AVEDA Shampure
Contiene la proteina del Morikue, in gradi di detergere e fortificare qualsiasi tipologia di capello. Leggero, libero da sostanze artificiali che occludono i capelli, profuma di ‘natura’.
voto: 7

shampure-aveda

 

# KERASTASE BAIN ELIXIR ULTIME – BAIN SUBLIME
Un vero e proprio bagno rivitalizzante, idratante e lucidante per il capello: un prodotto a base di oli di altissima qualità per una detersione e una morbidezza finale impeccabile. L’idratazione non deve essere considerata nemica di un capello che si sporca facilmente, perché a volte questo problema potrebbe essere causato persino dalla mancanza di nutrimento (contrariamente a quanto siamo portate a pensare dall’effetto greasy).
Consiglio il suo utilizzo alternato a prodotti più light. 
voto: 8

kerastase elixir ultime sublime

 

CAPELLI | GUIDA SEMI-SERIA AL MANTENIMENTO DELLA FRANGIA

CAPELLI | GUIDA SEMI-SERIA AL MANTENIMENTO DELLA FRANGIA

La frangia è splendida.
Rock’n’roll e al contempo un po’ infantile, sbarazzina, provocatoria. Basta quella a cambiare radicalmente look senza toccare minimamente le lunghezze – e vogliamo parlare di come le beach waves diventino ancora più aggressive e impertinenti?

La frangia dona carattere e, al contempo, serve carattere per poterla portare.
E pazienza.
Tanta pazienza. Perché quella cosa meravigliosa e semplicemente perfetta che incornicia il vostro volto appena uscite dal parrucchiere, al primo lavaggio e asciugata da voi sarà difficile. Dalla figaggine alla Diavolo Veste Prada alla sfigaggine degna della sorella gemella di Steve Urkel, il passo è breve.

Questa è la mia frangia. Vi piace?
Questa è la mia frangia. Vi piace?

 

La faccio ad ottobre puntualmente ogni anno e, altrettanto puntualmente, me ne pento dopo 15 giorni dicendo che non la farò mai più. Fino all’ottobre successivo.

Ho pensato quindi di regalarvi quel che avrei sempre voluto trovare: una guida vera, sincera e diretta che non mi raccontasse le stesse favole di sempre su frangia e dintorni, ma che mi deve dei consigli realmente utili nella sua gestione quotidiana.

# SHAMPOO SECCO PER COMBATTERE L’EFFETTO UNTO ANTICIPATO
Non importa di che tipologia siano i vostri capelli. La frangia si ungerà molto prima di quanto accada per il resto della chioma. Questo accade per il suo stare a contatto costante con la fronte che è però coperta dai capelli, lasciando quindi la pelle meno libera di respirare. Sempre – e ripeto sempre – avere a portata di mano uno shampoo secco da borsetta per rimediare all’inevitabile.

Cosa utilizzo io:
Bumble & Bumble, Prêt-à-Powder

bumble-bumble-polvere-shampoo-secco

 

# MIX DI ASCIUGATURE PER AVERLA LISCIA E PULITA PIU’ A LUNGO
Quando asciugate la frangia al mattino – perché dovrete lavarla ogni giorno, sappiatelo – asciugatela in due tempi, seguendo due diverse tecniche di styling.
1/ Con l’aiuto di una spazzola piatta, phonatela completamente prima a destra per 30 secondi e poi a sinistra per altrettanti 30 secondi, ripetendo a seguire una seconda volta l’iter. Questo garantirà il corretto effetto liscio alla frangia ed eviterà ad eventuali rose di deviarne lo stile.
2/ Con l’aiuto di una spazzola tonda, passate il phon a bassa temperatura per una sola volta quasi come a bombarla. Questo garantirà alla frangia di restare leggermente sollevata dalla fronte, diminuendo quindi le occasioni di contatto con la pelle che tende a sporcarla nel corso delle ore. Mi raccomando: bombatela una volta soltanto per evitare un ridicolissimo effetto gonfio.

# LA PIASTRA SULLE PUNTE CONTRASTA L’EFFETTO UMIDITA’
Se i vostri capelli sono particolarmente sensibili a pioggia e umidità, la frangia sarà seriamente in pericolo al primo filo di nebbia autunnale. Passare la piastra a partire da metà frangia in poi, verso le punte, contrasterà il rigonfiamento tipico di queste situazioni. Temperatura consentita: non oltre i 150°.

# SE LA FRANGIA SI UNGE DOPO SOLO MEZZA GIORNATA…
… Dite addio a sieri, creme e cremine pre-piastra. Non faranno che appesantire ulteriormente il capello, compromettendone la pulizia. Lasciate la fase del nutrimento non al mattino, ma prima di andare a dormire. Le maschere notturne sono l’ideale per questo tipo di problematiche: applicandola di notte e risciacquandola al mattino durante il consueto lavaggio, garantirà cura e protezione al capello stressato da styling e asciugature.

Il mio prodotto preferito:
PHYTO, Secret De Nuit

phyto-secret-de-nuit

 

# NO AI CAPPELLI, SI AL PARA-ORECCHIE
Sono belli e irresistibili da abbinare al cappottino. Ma schiacciano la frangia sulla fronte.
Dopo tutto quello che vi ho detto qui sopra, credo abbiate già intuito a cosa mi riferisco. 🙂
Sono certa che su Asos e dintorni troverete carinissimi paraorecchie a completare il vostro outfit.

asos-paraorecchie
Asos.it