Ultimi Articoli

Il mare ti fa detox | Organique Sea Essence

Una delle scoperte più belle in ambito di Cosmesi Professionale naturale è stata Organique: un brand che fa del Ritorno alla Natura un vero e proprio obiettivo e che cura ogni singolo prodotto al fine di renderlo naturale e rispettoso dell’ambiente dall’inizio alla fine. Dalla composizione al packaging.

Sea Essence organique

Sea Essence, linea Detox per pelli stressate

Succede che la pelle sia la nostra principale difesa da tutto ciò che ci circonda. Ci protegge ed è al contempo vittima di umidità, vento, smog, stress, alimentazione e prodotti sbagliati, spesso troppo aggressivi (o troppo poco salutari).

La natura arriva in nostro aiuto e si rivela essere una vera e propria fonte di strumenti efficaci contro il decadimento della pelle, dandole nuova linfa vitale ed energia.

Sea Essence comprende due prodotti body  – un peeling salino e una crema corpo – capaci di ribaltare completamente la situazione attingendo la sua forza direttamente dal mare.

Sea Essence organique body cream

Un’altissima concentrazione di estratti marini

Alghe Wakame, Alghe rosse calcaree, l’Alga Fucus e il Finocchio Marino sono i principali ingredienti a comporre questa formula che trae dal mare la sua efficacia e mira a drenare, purificare e rivitalizzare la pelle stressata e priva di tono.

Guardiamo nel dettaglio a cosa servono questo elementi:

Estratto di Alghe Wakame: rinforza e idrata la pelle, stimola la produzione di collagene (è quindi un’importante ingredienti anti-age) e dona sollievo alla pelle irritata.

Alghe rosse calcaree: una vera forza purificante e esfoliante, stimola l’ossigenazione della pelle ed è un perfetto anti-cellulite.

Alga Fucus: purifica in profondità, idrata e rivitalizza la pelle.

Finocchio Marino: dal potente effetto detox, stimola in modo importante il rinnovamento cellulare.

Sea Essence organique peeling

Cosa aspettarci da Sea Essence

Il peeling salino esfolia in profondità eliminando le cellule morte, purifica la pelle, svolge un’importante azione idratante e stimola la microcircolazione, preparando la pelle all’assorbimento completo dei principi attivi della crema corpo. Contiene veri cristalli di sale!

La crema corpo idrata, rassoda, rivitalizza e rinfresca all’insegna di una pelle morbida, luminosa, tonica e delicatamente profumata di fresco (e qui specifico: non correte assolutamente il rischio di incappare in allergeni nocivi per la vostra salute).

Trovate Organique anche su Facebook: seguite la Pagina per restare aggiornati su tutte le nuovissime uscite. 🙂

 

 

Deodorante in estate | Tips & Tricks per non farsi cogliere impreparate dal caldo

L’estate è calda e, quindi, meravigliosa. Peccato che il caldo porti con sé anche qualche piccolo disagio, tra cui il problema di una sudorazione eccessiva (anche e soprattutto quando si fa sport).

Oggi risponderò alle domande Come combattere il sudore? Qual è il deodorante giusto per me? e vi darò qualche piccola dritta per mantenere l’efficacia del deodorante il più a lungo possibile.

deodorante

Detergi le ascelle più spesso.

Le alte temperature e tessuti non sempre traspiranti causano una secrezione maggiore rispetto all’inverno, quindi non temere di rovinare la pelle lavandola con più frequenza: l’importante è utilizzare detergenti delicati! Due volte al giorno sono mandatorie. Ogni tanto il terzo pit-stop del giorno in ufficio è permesso per chi, come me, si muove sempre di fretta nella calda Milano e il contatto con i clienti è all’ordine del giorno!

Asciugale subito e alla perfezione.

L’umidità comporta la proliferazione delle colonie batteriche che causano il cattivo odore: non lasciarle umide dopo la detersione. Il problema non è il sudore in sé, ma il fatto che questo inizi a puzzare nel momento in cui incontra la flora microbica. Un tempo pensavo che lasciarle asciugare all’aria, evitando lo sfregamento dell’asciugamano, fosse la scelta migliore… e invece peggioravo la situazione.

Beyonce hands up

Evita l’uso eccessivo di antitraspiranti e profumazioni aggressive.

Lavandoci di più useremo più deodorante, l’applicazione di sostanza alcoliche (il profumo) irrita la pelle, sottoponendola a un forte stress – soprattutto per noi donne, che in estate affrontiamo la depilazione con maniacalità ossessiva. Stessa cosa vale per gli anti-traspiranti, che hanno la funzione di ‘occludere’ le ghiandole che producono il sudore, inibendone la fuoriuscita. Il rischio? Trovarsi con delle grosse, anti-estetiche palline sotto le ascelle. Quindi: se proprio la situazione è ingestibile, sono concessi a piccole dosi.

No ai deodoranti unisex.

La sudorazione è legata agli ormoni, e uomo e donne ne producono di diametralmente diversi. Di conseguenza, diverso deve essere l’approccio al problema.

Un segreto per far durare il deodorante di più.

Applicalo almeno un’ora prima di uscire di casa. Muoverti di fretta per raggiungere il luogo in cui devi andare aumenterà la produzione di sudore, e se applichi il deodorante troppo tardi non gli darai tempo di iniziare ad agire.

I miei preferiti direttamente da supermercato, farmacia e profumeria.

 

Vichy Deodorante Roll on antitraspirante 48h anti-tracce
Bionike Roll On Deodorante Defence Deo
La Roche Posay Deodorante Roll On 24 ore
Biotherm Pure Invisible Deodorante Roll-On 48H
Collistar Corpo Perfetto Multi Active Deo Vapo 24H Pelli Ipersensibili
Pupa Deodorante Vapo 48h Zero Residui
Lancome Bocage Gentle Caress Roll-On
Infasil Deodorante No Alcool, Neutro Tripla Protezione
Neutromed Deo Stick Dermo Defense, 5 Azioni Dermo-Difensive, Fresh Azione Non-Stop
Neutro Roberts Deodorante Spray Extra Fresco

Double B Tailored Beauty | Cosmesi 100% bio

Molte di voi avranno notato come, nonostante io sia una vera onnivora in ambito di beauty & make up, ultimamente la mia curiosità abbia un occhio di riguardo verso la cosmetica bio e naturale. Rispetto al passato, dove spesso queste formulazioni risultavano leggermente manchevoli in termini di efficacia, la “scienza naturale” ha fatto passi da gigante e sempre più prodotti riescono a stupirmi, facendomi letteralmente innamorare.

Cosa che è accaduta recentemente con Double B e i suoi prodotti che stanno rivoluzionando visibilmente la mia pelle da circa tre settimane.

Double B

Un brand che parte da una grande verità: la pelle è in grado di assorbire i prodotti che applichiamo – talvolta fino ad arrivare al derma. Ecco perché diventa fondamentale scegliere bene, selezionare gli ingredienti giusti e, soprattutto, evitare tutto ciò che può rischiare di nuocere la sua salute.

Insomma, #StiamoBio non è un semplice hashtag bensì uno stile di vita espresso pienamente nel manifesto di Double B, che potete leggere in tutta la sua bellezza sul sito a questo link.

manifesto

Manifesto #StiamoBio

 

Un paio di settimane fa la fondatrice del brand, Sara, mi ha rilasciato un’intervista degna di una vera Gold Girl [la trovate qui, se volete saperne di più].

Cosa la rende una Gold Girl davvero speciale ai miei occhi? Il suo offrire persino una consulenza individuale volta al trovare insieme quale sia la crema perfetta per la tua pelle, con la possibilità di realizzarla in laboratorio corredata da etichetta personale. Se non è cura questa, cosa lo è?

 

Cosa ho avuto il piacere di testare

Crema viso idratante e nutriente€21.90

Nutre intensamente restando leggera sulla pelle, non unge e la mantiene soffice tutto il giorno. La mia pelle è normale con tendenza mista, e posso garantire che davvero non lascia traccia: solo tanta morbidezza. Profuma delicatamente (pur senza contenere profumo, così come tutti gli altri prodotti della linea) ed è a base di olio di Argan, vitamina E e Acido Jaluronico.

Double B crema viso 1Double B crema viso 2Double B crema viso 3

***

Burro struccante, €22.50
Il mio preferito. Sono follemente e irrimediabilmente innamorata di questo prodotto. Non avevo mai sentito parlare di burro struccante prima, e a sorprendermi è stato l’effetto post risciacquo: nonostante la consistenza ricca e pastosa del burro la pelle riesce ad assorbire solo ciò che le serve, evitando l’effetto greasy e pesante che mi lasciava l’olio di cocco puro utilizzato come struccante (buono, buonissimo, ma… un po’ troppo per una pelle come la mia). A volte sono già così idratata che dimentico di mettere la crema. Non lo avete ancora messo nel carrello del loro shop online? Siete matte.

Double B burro struccante 2Double B burro struccante 1Double B burro struccante 3

***

Crema mani nutriente, €25.90

Ricca, nutriente, si assorbe in un lampo e lascia sulle mani una specie di film protettivo invisibile (e asciutto) capace di renderle morbidissime e setose per molte, molte ore. Contiene moltissimo burro di Karité, olio d’Oliva, olio di Crusca di Riso e Acido Jaluronico. Il suo segreto: è perfetta anche per le zone più ruvide del corpo (ginocchia e gomiti).

Double B crema mani 1Double B crema mani 3Double B crema mani 2

 

 

 

 

 

 

Beauty al Sole | Il perché l’esfoliazione è alla base di una bella abbronzatura

“Lo scrub in estate? Sei pazza? Porta via l’abbronzatura.”

Ecco, ragazze, non c’è luogo comune beauty peggiore di questo capace di farmi roteare gli occhi al cielo con insofferenza. Alla base di questa convinzione c’è solo tanta disinformazione in merito a quale corretta sole-routine adottare nel periodo estivo, e la sbagliata convinzione che l’abbronzatura sia una specie di strato di vernice che possa essere “grattato via”. 

Oggi vi spiego perché l’esfoliazione sia alla base di una abbronzatura bellissima e long lasting, e vi svelo i miei prodotti preferiti del momento.

***

1# Elimina le cellule morte. 
Avete presente la regola che dice quanto i prodotti anticellulite e snellenti vengano recepiti meglio se applicati a seguito dello scrub? Lo stesso vale per i principi attivi di protezione delle creme solari. Eliminando lo strato più superficiale della pelle eliminerete quella “barriera” cutanea che non lascerebbe filtrare completamente il prodotto, che non raggiungerebbe quindi gli strati più profondi.

scrub

***

2# Rende l’abbronzatura luminosa.
Quando la pelle superficiale “muore”, il colorito si spegne e ingrigisce. Questo vale anche per l’abbronzatura, che risulterebbe spenta e opaca! Una corretta escoriazione tra un bagno di sole e l’altro garantisce alla pelle “viva” di abbronzarsi in modo sano, luminoso e duraturo. Non lascerei ingannare dal timore che uno scrub elimini il colorito raggiunto, anzi: lo esalata in tutta la sua dorata bellezza.

pelle luminosa

***

Quali sono invece i prodotti che sto letteralmente amando in vista dell’estate?

Per il viso / Cleaning smooth Levigante Delicato, Divina Cosmesi

Esfoliante Levigante Divina Cosmesi 2

Mi piace perché è cremoso, idratante, ricchissimo di piccolissime microsfere che svolgono un’azione esfoliante delicata, assolutamente non aggressiva. Una formulazione bio di cui mi fido ciecamente (utilizzo almeno una dozzina di prodotti diversi Divina Cosmesi nella mia beauty routine) e ricca di acido salicilico che, grazie alla sua azione antibatterica, elimina anche le più piccole impurità (alias, i punti neri). Lo utilizzo una volta alla settimana da circa 20 giorni e la mia pelle è luminosa e ricettiva come non mai.

 

Moana Fiore di tiaré - Gommage corpo

Idrata, profuma d’estate e lascia la pelle morbidissima grazie a sali marini, sabbia di Bora Bora e gusci di karitè e 5 oli vegetali, tra cui gli esotici oli di jojoba, di cocco e olio di buriti.

Protezione solare: 5 piccoli accorgimenti per abbronzarsi al meglio, senza rischi

L’abbronzatura ci rende più belle e questo è un fatto che niente e nessuno potrà mai cambiare. Quello che deve cambiare è, piuttosto, il modo in cui ci esponiamo al sole per cercare di ridurre al minimo le conseguenze nocive che i suoi raggi comportano.

Quali sono gli accorgimenti base che consentono di ottenere un’abbronzatura perfetta e, al contempo, di preservare la salute della nostra pelle?

surf-1533278_1920

1# Diversificare la crema solare per il viso vs quella per il corpo.
Spesso vedo persone (uomini, per la maggior parte) applicare un’unica crema indiscriminatamente su qualunque zona viso/corpo, della scuola one size fits all. Niente di più sbagliato! La pelle del viso e quella del corpo sono molto diverse e necessitano di prodotti specifici. Come un’ulteriore cura particolare è richiesta poi dalle labbra e dal contorno occhi, per i quali è richiesto uno stick protezione totale.

2# Applicatela anche nelle zone “nascoste”.
Talvolta mi è successo di dimenticare alcune zone a cui non viene automatico pensare, e di ridurmi in condizioni pietose nel giro di qualche ora. Interno ginocchia, orecchie, palpebre, caviglie e ascelle sono state vittima sporadica della mia dimenticanza e potete starne certe. Non accadrà mai più.

3# Applicatela 30 minuti prima di esporvi al sole
L’effetto protettivo non è immediato: occorre circa una mezzoretta prima che il fattore di protezione inizi a fare il suo lavoro. Fare l’errore di applicarla direttamente in spiaggia rischia di danneggiare la vostra pelle anche a seguito di un spf 50+.

beauty-2013-06-4-double-up-sun-protection-main

4# Ripetete l’applicazione ogni due ore.
Il fattore di protezione non è per sempre. Dopo circa un’ora / un’ora e mezza questo inizia a scemare e la pelle sarà conseguentemente più esposta al rischio scottature.

5# Sì alla protezione anche quando è nuvoloso.
C’era una volta una bionda un po’ ingenua che, durante il viaggio di nozze alle Hawaii, si è crogiolata sotto una pioggerella tiepida alle 10 del mattino, applicando la protezione solo a seguire. Quella stessa ragazza non ha potuto uscire dalla camera d’albergo per due giorni. Il sole filtra persino dalle nuvole o dall’ombrellone, quindi mai senza crema. 🙂

Profumi senza alcol perfetti per l’estate

I profumi estivi sono qualcosa di irrinunciabile. Freschi, fruttati, dai sentori di mare, portano l’estate e la spiaggia anche a chi è ancora bloccato in città.

Peccato che poi sia impossibile applicarli sotto il sole. Pena: una pelle a macchia di leopardo. Questo perché la percentuale di alcol che contengono interagisce negativamente con i raggi solari e causa macchie spesso dure a cancellarsi.

Oggi vi segnalo qualche profumo estivo che invece, non contenendo alcol, è perfetto per l’applicazione sicura anche in spiaggia.

Biotherm Eau Soleil
Note di testa agrumate, essenza di arancia, limone e germogli di ribes nero, note di cuore addolcite con fico, tiarè e accordi acquatici, note di fondo a base di caldo muschio e sandalo. L’ho utilizzato per tutta l’estate scorsa e non smetterò mai di farlo.

Biotherm Eau Soleil

Su Amazon Biotherm Eau Soleil d’ eau de toilette spray, 1er Pack (1 X 100 ML)

 

Lancaster Summer Splash
Note di Neroli, Bergamotto, Eliotropio, Fiore d’Arancio, Muschio Animale e Legno Marino. Una fragranza sicuramente intensa che sono molto incuriosita a provare.

lancaster summer splash

Su Amazon Summer Splash by Lancaster Eau De Toilette Spray 3.4 oz by Lancaster

 

Acque Spray di Anese
In diverse varianti, fresche, leggere, delicate, mai invadenti. Perfette per chi non vuole lasciare “la scia”, ma profumare a distanza ravvicinata. Per questo motivo le uso in ufficio!

Anese Smells Like Queen Spirits 2

Sul sito di Anese con uno sconto del 20% a voi riservato da The Gold Lash, qui

Trend | i 4 Super Food del momento

I Super Food vengono definiti tali proprio per il loro contenere enormi quantità di proprietà benefiche in minime dosi di assunzione. Sono tra i termini più ricercati su Google e vengono utilizzati come alleati detox o in palestra, per contribuire al livello energetico del corpo e alla forza muscolare.

Inoltre apportano importanti benefici a pelle, capelli e unghie – ecco perché possono essere considerati dei veri e propri alleati di bellezza.

Ma quali saranno i Super Food più gettonati dei prossimi mesi?

1# Kefir
Il Kefir è una bevanda ricca di fermenti lattici e probiotici ottenuta dalla fermentazione del latte, originaria del Caucaso.

kefir

Preparazione:

 

  • Versa 2 cucchiai di granuli di kefir in un barattolo
  • Aggiungi 700 ml di latte vaccino (ma non riempire fino all’orlo, per lasciare ossigeno alla fermentazione)
  • Chiudi o copri il vaso e conservalo a temperatura ambiente
  • Lascia fermentare per minimo 8 ore
  • Filtra il composto con un colino a maglie molto piccole

 

 

2# Le Verdure fermentate
Un metodo antico che permetteva ai nostri avi di conservare più a lungo gli alimenti freschi consisteva nell’utilizzo dell’acido lattico prodotto durante la fermentazione, che aveva inoltre il benefici di amplificare le sostanze nutritive degli stessi. Una specie di sottaceti, ma molto, molto, molto più salutari.

Red-cabbage-kimchi-slaw-LGH-59caca47-54e6-4325-be71-2dfd7f30903a-0-1400x919

 

3# Le farine alternative
Non parliamo solo di Gluten Free, ma di tantissime farine che stanno spopolando nella cucina healthy degli ultimi tempi. Ad esempio la Farina di Teff – una specie di miglio etiope senza glutine, molto proteico e ricchissimo di vitamina C, la Farina di Cocco o di Kamut, molto più digeribile e ricca fonte di energia.

banana bread farina teff

Banana Bread con Farina di Teff

 

4# L’amaranto
Un grano antichissimo utilizzato dagli Aztechi, senza glutine e ricchissimo di proteine, calcio e vitamina C. Può essere cucinato come se fosse pasta o riso, oppure aggiunto ad altre formulazioni più complesse – come ad esempio queste sfiziosissime crocchette di amaranto, zucca e pomodorini proposte da Sale & Pepe (qui la ricetta).

crocchette-amaranto-Sale Pepe

Crocchette di amaranto / Credits: Sale & Pepe

 

 

Gold Girls | Sara Abbate & Double B, brand di cosmesi 100% bio e vegan

Oggi parliamo direttamente con Sara Abbate, fondatrice di Double B – brand di cosmesi 100% bio e vegan: una ragazza che non si è accontentata di quello che offriva il mercato, e che ha realizzato da sola “il prodotto che non c’era”.
Ecco cosa la rende una vera Gold Girl di cui non posso non raccontarvi la storia.

Personalmente, di questa ragazza porto a casa energia, positività, coraggio, ambizione e tanta, tantissima voglia di cambiare il mondo. Perché per cambiare quello degli altri è necessario partire dal nostro, piccolo, ma che rappresenta quella prima goccia che un giorno contribuirà a formare l’oceano.

DSC_1116bis

foto di Stephanie Gengotti

 

Piacere di conoscerti Sara.
Raccontaci di Double B e di cosa rappresenta per te il beauty naturale.

Piacere mio, e grazie per questa bellissima opportunità! 🙂
Double B è la mia creatura, è un’azienda che produce cosmetici fatti solo con ingredienti di origine naturale100% green e 100% vegan, da pochissimo certificati dalla PETA nel loro programma “Beauty without Bunnies” per la cosmesi cruelty free!

Sul concetto di beauty naturale c’è molta confusione: vedo brand con etichette colorate di verde che si chiamano Bio-qualcosa e poi hanno INCI orribili (l’INCI è l’elenco degli ingredienti, quella scritta piccola piccola che deve essere su tutti i prodotti cosmetici), pieni di ingredienti che nel migliore dei casi sporcano la pelle, nel peggiore la aggrediscono o penetrano.

Per me beauty naturale significa sapere esattamente cosa sto spalmando sulla mia pelle, sapere che quella formula che ho scelto è biodegradabile, che per realizzarla non sono stati maltrattati o uccisi animali e che gli ingredienti selezionati sono davvero efficaci per la mia bellezza.

DSC_1365bis

foto di Stephanie Gengotti

Tu rappresenti quella tipologia di ragazza che prende il proprio sogno tra le mani e lo trasforma in una bellissima – e soddisfacente – realtà. Potresti raccontarci come è nata la tua idea di business e quali difficoltà iniziali hai dovuto superare?

Tutto è nato per caso qualche anno fa: ho preso il tubetto della mia crema viso – marca famosa, comprata in farmacia, consigliata dal dermatologo – ed ho iniziato a cercare su Google ogni singolo ingrediente. Più leggevo, peggio era: tutti componenti chimici! Nello stesso momento ho scoperto il mondo dell’autoproduzione cosmetica: ci sono tantissime persone che realizzano le proprie creme in casa, acquistando le materie prime e formulando come provetti chimici. Mi sono detta: “Perché no?!” ed ho iniziato a provare. Per diverso tempo è rimasto un hobby, ma già vedevo che le mie formule erano mille volte meglio di quello che trovavo in commercio.
Due anni fa ho deciso di trasformare questo gioco in un’attività vera e propria: ho fondato la società, cercato un laboratorio chimico cosmetico che producesse le mie formule e ho seguito tutto il processo, dalla scelta delle materie prime alla grafica del packaging, dalla realizzazione del sito alla strategia editoriale dei canali social. Una fatica pazzesca, una soddisfazione incredibile!

DSC_1290bis

foto di Stephanie Gengotti

C’è qualcosa che cambieresti del passato, o che faresti in modo diverso?

Mi sono improvvisata imprenditrice – in maniera un po’ incosciente, lo ammetto – perciò ho sicuramente fatto degli errori che, se potessi tornare indietro correggerei. Ma si tratta di dettagli logistici: il sito fatto in un determinato modo da subito, le etichette stampate su una certa carta….

L’errore “grosso” è stato quello di non farlo prima! Per paura o per pigrizia ho aspettato prima di buttarmi in questa meravigliosa avventura. Alla me stessa di ieri direi: “Esci dalla tua comfort zone ADESSO, non aspettare di essere pronta!”

DSC_1412bis

foto di Stephanie Gengotti

Oggi il modello di riferimento femminile di successo è spesso identificato con una super woman in grado di fare tutto da sola. È realmente così oppure si ha bisogno di una mano? 

Temo che tutte le donne abbiano un po’ la sindrome del voler riuscire a fare tutto e farlo bene: i modelli – distorti e fasulli – che ci vengono presentati ogni giorno dai media sono quelli di una wonder woman sempre perfetta. Mamma presente ed attenta, manager di successo, casalinga impeccabile, amante fantasiosa, cuoca eccellente…. La cosa buffa è che NESSUNO si aspetterebbe lo stesso da un uomo!

Sono aspettative irrealizzabili e chiedere aiuto è fondamentale: imparare a delegare è difficile, ma necessario.

DSC_1396bis

foto di Stephanie Gengotti

La soddisfazione più grande di tutto il tuo percorso?

Ne ho tante piccole ogni giorno: tutte le volte che una ragazza mi scrive per dirmi che i miei prodotti le hanno cambiato la pelle sento il cuore che mi batte forte!

Qual è il consiglio per eccellenza che ti senti di dare alle ragazze che stanno nascondendo il proprio sogno in un cassetto e non trovano il coraggio di fare il grande passo? 

Il consiglio non è mio ma è di Marie Forleo: “Start before you’re ready!

Se aspetti il momento giusto, quando l’allineamento dei pianeti sarà perfetto, non lo farai mai. Buttati, fai un bel respiro e buttati.

DSC_1264bis

foto di Stephanie Gengotti

Il bello di chi sogna in grande è il non riuscire a smettere mai di farlo.
Qual è la tua ambizione di domani?

Spero di poter contribuire – nel mio piccolo – ad un mondo più etico. Per Double Bho scelto l’hashtag #StiamoBio, ma non si tratta solo di ingredienti naturali nei cosmetici o di farsi un estratto di frutta e verdura. #StiamoBio per me vuol dire fare attenzione ad ogni gesto della quotidianità, perché davvero nel nostro piccolo POSSIAMO fare qualcosa. ⠀


Ogni volta che entriamo in un negozio per comprare qualcosa stiamo esercitando il nostro potere, ogni volta che smaltiamo correttamente i rifiuti stiamo contribuendo a pulire il pianeta, ogni volta che scegliamo un piatto vegano stiamo aiutando una mucca – o un maiale, una gallina – a vivere meglio. Ogni volta che non giriamo la testa davanti a una cosa brutta, sporca, ingiusta stiamo dando un po’ di speranza a questo triste mondo.

Perciò sì, #StiamoBio davvero e con tutto il cuore!

DSC_1160bis

foto di Stephanie Gengotti

La bellezza ai tempi di Instagram | Perché essere belle per noi stesse è più importante degli standard imposti dai social

Ultimamente mi capita di trovare sui social centinaia e centinaia di ragazze che pubblicano foto di sé praticamente identiche.
Come se ci fosse una sorta di formulario contenente Le dieci regole per realizzare il perfetto Instagram Make Up, come se 7 sfumature di ombretto valessero più like di due occhi luminosi incorniciati da solo mascara, come se la vera bellezza fosse qualcosa di artificiale e stabilito a tavolino. Come se la bellezza fosse ormai priva di identità.

Non sono una make up artist, sono una semplice ragazza innamorata “del bello” e che cerca di essere il più informata possibile su quale sia il migliore skin care per ciascun tipo di pelle, l’ultima novità in ambito di cosmesi e quali siano i colori di stagione per rendere attuale il mio make up – che, rispetto alle foto che inondano la mia bacheca ogni giorno, risulta decisamente normale, semplice e piuttosto basico. 
Tanto da farmi chiedere ogni tanto se non sia quasi scontato. Banale. Non abbastanza rilevante da essere condiviso con voi.

elena caffaz the gold lash 2

E invece no. Decido di andare avanti nel comunicare la mia personale forma di bellezza che forse non è fatta di grafismi e counturing perfetti. Forse a volte risulta “incompiuta” agli occhi di chi di make up ne capisce, e inorridisce di fronte alla codina mancata nel mio eye-liner.

La bellezza ai tempi di Instagram impone perfezione, precisione, expertise, scenografia. Un bello che ti mette quasi soggezione e ti fa sentire in imbarazzo, tanto è diverso e lontano da te. Così ambizioso da portare ragazzine alla soglia dei 18 anni da un chirurgo dove, anziché sognare quale donna saranno domani, sceglieranno da un catalogo quale naso assomiglia a quello di Kim Kardashian. O, peggio ancora, quale seno farà impazzire il ragazzo più grande che non le degna di uno sguardo, riducendo il proprio valore ad una scollatura da mostrare con orgoglio.

La bellezza ai tempi di Instagram porta alla convinzione di voler cambiare sé stesse.

Schermata 2017-05-21 alle 18.43.14

Credits: hollamakeup

 

Eppure la bellezza o la cura di sé non dovrebbero essere legate a standard alcuno, bensì fornire ad ognuna di noi i giusti strumenti per essere noi stesse al nostro meglio, senza doverci necessariamente trasformare in un clone di Kylie Jenner per sentirci a nostro agio nel condividere una nostra foto con gli hashtag #makeup o #beauty.

Qualcosa che, quando al mattino lui si sveglia al tuo fianco, non pensa di essere finito per sbaglio nella camera da letto della sorellastra di Cenerentola, con la quale ha ballato tutta la sera. Qualcosa che non cambia i nostri connotati, che non fa apparire il viso più magro, gli occhi più allungati o il naso più piccolo. Quello non siamo noi. Quello è una finta copia wannabe di qualcuno che abbiamo visto su internet – e che spesso non riesce neanche troppo bene, facendoci sembrare quasi ridicole. Delle maschere.

Siate voi stesse, non vergognatevi delle vostre lentiggini, di un viso paffuto, di occhi infossati o di un brufoletto nella zona sbagliata del viso. Siete voi. E dovete amarvi, rispettarvi e celebrarvi.

Schermata 2017-05-21 alle 18.47.26

La vera bellezza è QUESTA! 🙂 Credits: cliomakeup_official

 

Ben venga un fondotinta luminoso, quell’ombretto che risalta le pagliuzza dorate dei vostri occhi, un rossetto rosso che accende subito il viso come se aveste due fari puntati su di voi. Ma non cercate di cambiarvi, o di assomigliare a qualcuno di diverso da ciò che vedete nello specchio quando vi soffermate ad osservare un’immagine già perfetta così com’è, ma che siete troppo impegnate a criticare per accorgervene.

Siate splendidamente, eccezionalmente, orgogliosamente voi.

#GoldBeauty

Make Up Naturale | D’Oro Helan | Fondotinta, Lip Scrub & Rossetto

Per tutte le amanti del make up bio e rigorosamente naturale, oggi parliamo della linea D’Oro di Helan e – in particolare – dei prodotti che ho avuto modo di testare direttamente grazie al brand incontrato a Cosmoprof: Bio-Fondotinta Idratante Rivitalizzante Golden BeigeBioGloss Matte – Spun SugarScrub Levigante Antirughe per labbra.

Helan_Oro gruppo 1

***

Bio-Fondotinta Idratante Rivitalizzante Golden Beige
Il prodotto ha una formulazione in crema, a base di acido Jaluronico, acqua di Fiordaliso, Bulbine frutescens, Passiflora, fiori olii di Argan, Girasole, Macadamia, Mandorle dolci, burro di Karitè e Vitamina E.

Helan_Oro Fondotinta 4Helan_Oro Fondotinta 1

Perché mi piace:
# Rimane luminoso pur assumendo una texture matte, satinata, che asciuga rapidamente dopo l’applicazione ma resta morbido sulla pelle, senza seccare
# Ha una buona tenuta nel corso della giornata e non appesantisce
# Il colore non è adatto al mio attuale colorito cadaverico, ma sarà semplicemente perfetto dopo una paio di esposizioni al sole. Già pregusto l’effetto dorato che su noi bionde è semplicemente pazzesco.

Helan_Oro Fondotinta 2Helan_Oro Fondotinta 3

***

BioGloss Matte – Spun Sugar
Gloss cremoso che copre come un rossetto, asciuga rapidamente donando un effetto semi-matte molto luminoso e di un color nude che sta bene davvero a tutte. A base di Bulkine frutescens, Passiflora fiori, Olii di Girasole, Ricino e Jojoba, cera Carnauba e Vitamina E.

Helan_Oro Rossetto 1Helan_Oro Rossetto 3

Perché mi piace:
# Leggero, delicato, non secca e resta confortevole durante tutta la giornata
# Resta impeccabile per circa 4 ore (che come saprete è una performance davvero record per un prodotto così naturale)
# Il tono nude è perfetto per chi, come me, trucca gli occhi in modo deciso quotidianamente, e ha bisogno di un tono labbra soft e morbido

Helan_Oro Rossetto 4

***

Scrub Levigante Antirughe
Leviga, esfolia e svolge un’importante azione antirughe. A base di polpa del frutto di Argania spinosa, olii di Ribes nero e Rosa rubiginosa, burro di Karitè, Eritrulosio e Vitamina E.

Helan_Oro Lip scrub 1Helan_Oro Lip scrub 4

Perché mi piace:
# Subito dopo aver esfoliato, le labbra sono già morbidissime grazie al concentro di olii idratanti contenuti nel prodotto
# Non dovete strofinare, bensì lasciare semplicemente agire il prodotto: le labbra non subiscono quindi lo stress dei peeling da massaggiare
# Le pellicine non sono tornate per una settimana. Voto 10+

Helan_Oro Lip scrub 2

(io, mentre applico il prodotto)

Helan_Oro Lip scrub 3