Intervista a Jessica Michelagnoli, consulente d'immagine e wedding planner

Torna a gran voce la rubrica Gold Girls, volta ad enfatizzare il prossimo futuro per The Gold Lash: una piattaforma di empowerment al femminile dove beauty, immagine e bellezza diventano uno strumento di realizzazione o comunicazione di sè.

Oggi parliamo con una delle ragazze più in gamba, eclettiche, energetiche e positive io abbia mai incontrato: Jessica Michelagnoli, che sarebbe difficile inquadrare in un ruolo specifico in ambito professionale poiché è solita realizzare qualsiasi vena creativa le passi per la testa al massimo delle sue potenzialità.

Andiamo a parlare direttamente con questa forza della natura.

Jessica, raccontaci di te e partiamo dall’inizio: come nasce la tua storia professionale?

Tutto nasce all’età di 5 anni. Ero una bambina creativa e avevo già le idee chiare. Volevo diventare l’hairstylist delle modelle, tra dietro le quinte e uscite con applausi. Sognavo la mia vita creando acconciature, tagli, colori. Non potrò mai dimenticare le mille barbie a cui ho tagliato tutti i capelli, le mie prime cavie!

La mia strada era nel mondo della bellezza. Ho studiato a Pisa ad un’Accademia per stilismo dei capelli con una durata di 3 anni e da lì sono entrata nel mondo del lavoro. Ho lavorato in saloni conosciuti in zona, da Carrara, a Lido di Camaiore, a Marina di Carrara.

Sono un sagittario e le cose dopo un po’ cominciamo ad essermi strette. Così ho deciso, prima di andare a Milano per studiare all’accademia Tony e Guy e dopo fare un’esperienza all’estero, Londra. Ho avuto anche esperienze nel campo della moda soprattutto alla Milan Fashion Week. Poi, una nuova sfida. Volevo spaziare in ambiti diversi.

Decisi d’iscrivermi a Milano ad Accademia del Lusso per imparare cose nuove. Volevo diventare una consulente d’immagine e un’organizzatrice di eventi. Sono stati 3 anni intensi e pieni di sacrificio. Oggi, sono una Wedding Planner, una consulente d’immagine e un’hair stilista. Lavoro come libera professionista e di questi tempi non è facile, direi.

Parlaci degli ambiti in cui lavori oggi, cosa li unisce e cosa li rende diversi.

La cosa che li unisce? Sicuramente la bellezza e la vena artistica.

La cosa che li rende diversi probabilmente é la continuità di rapporto con i miei clienti.

Come Wedding Planner posso seguire i miei clienti solo per un periodo limitato, circa un anno, mentre nella consulenza posso creare un rapporto fiduciario di lungo termine con i miei clienti.

Sembri un’anima davvero poliedrica, la domanda sorge quindi spontanea: quanto è facile – oppure difficile – far convivere i diversi aspetti che caratterizzano la tua personalità e i tuoi ruoli professiona li?

In realtà per me è tutto normale così. Sono una ragazza che ha sempre voglia di novità, cambiamenti, agitazione interiore. La tranquillità non fa per me. Devo costantemente sentirmi viva attraverso nuove sfide.

Non facciamo come le mamme che dicono che i figli sono tutti uguali. Quale tra le due diverse anime additeresti come la tua preferita? .

Probabilmente l’anima creativa. Amo aiutare le persone a sentirsi più belle e sicure di se attraverso la cura della loro immagine.

Arriva la domanda scomoda. Qual’è stata delusione -o rammarico- più grande in questi anni?

Probabilmente non aver ancora aperto un concept di bellezza, nel quale unire tutte le mie competenze, ma presto, potrebbero esserci novità.

Adesso parliamo di cose belle, invece. Il successo di cui vai più fiera?

Di successi di cui vado fiera ne ho più di uno. Tutto quello che ho voluto ho sempre cercato di realizzarlo e spesso ci sono riuscita, ma probabilmente il successo di cui vado più fiera, deve ancora arrivare!

Momento “guru” in arrivo. Quale consiglio daresti alle ragazze con un sogno nel cassetto ma, al contempo, tanta paura di aprirlo?

Mi sento di dire che vivere con un lavoro sicuro, uno stipendio fisso al mese, sicuramente rende la vita più tranquilla… ma cercare di costruire qualcosa dal nulla, da sola e battersi per i propri sogni è qualcosa che va oltre tutto. Mi sento di dire anche che spesso pur lottando, purtroppo, non riusciamo a realizzare quei sogni tanto voluti, in quel caso arriva la parte del “fallimento”.

Ecco, vorrei dire a queste ragazze di non vederla così. Non esistono fallimenti quando si cerca di realizzare i propri sogni. Il vero fallimento è non provarci! Battetevi per i vostri sogni, per le vostre passioni, cercate di trovare la vostra strada, prima o poi, la troviamo tutti.

Chiudiamo con la tua frase mantra .

Solo tu sai chi sei e chi vuoi diventare.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.