Pelle come nuova con la maschera viso Honey Potion, Farmacy Beauty

Ho adocchiato la maschera viso Honey Potion Hydration Mask di Farmacy Beauty mesi fa, dopo averla vista ripetutamente in azione sulla pelle di Ireland Basinger Baldwin. Il prezzo mi aveva sempre tenuta a distanza dall’acquisto ma, complice un momento di noia durante la quarantena, non ho resistito ad uno sconto temporaneo sul sito di Lookfantastic e quindi eccola qui, finalmente tra le mie mani.

Le aspettative sono state completamente attese ed oggi sono qui per aggiungere il vostro nominativo alla lunghissima lista delle obsessed da questo straordinario prodotto cosmetico.

Honey Potion Hydration Mask di Farmacy Beauty, cos’è e cosa promette

Honey Potion Hydration Mask è il fiore all’occhiello tra i prodotti di Farmacy Beauty. Questa maschera jelly promette di illuminare la pelle conferendole un aspetto sano, idratato e intensamente rimpolpato.

Ecco gli ingredienti principali capaci di compiere il miracolo:

  • il miele, dall’alto potere idratante, nutriente e anti-ossidante (che il brand acquista direttamente da piccole fattorie statunitensi, una piccola chicca che – parere personale – fa la differenza quando scelgo un cosmetico)
  • propoli e aminoacidi ricavati dalla pappa reale, che combattono la secchezza attivando un rimpolpante effetto glow

Un punto a favore di questa maschera è il suo essere dotata di una spatolina metallica che non solo consente di prelevare il prodotto dalla confezione senza toccarlo con le dita (gesto non propriamente igienico: potrebbe contaminare il prodotto con germi e batteri, rovinandolo irrimediabilmente), ma a contatto con il tappo magnetico viene immediatamente attirata a quest’ultimo.

Avete la minima idea di quante spatoline per maschere io abbia perso nel tempo? Oltre allo spreco tremendo di plastica, non ritengo utile o user friendly aggiungere ai beauty pack elementi che rischiano di diventare più un problema che un vantaggio. Questa soluzione ideata da Farmacy Beauty è perfetta in chiave di sostenibilità ambientale e ‘personale’.

La mia esperienza con Honey Potion Hydration Mask

Ho amato questa maschera viso sin dal primo utilizzo.

La consistenza in gel è molto morbida, avvolgente, e a contatto con la pelle avviene la magia: si trasforma in una soffice crema bianca molto consistente da massaggiare con la punta delle dita per qualche minuto. L’effetto spa è assicurato dalla texture ma anche dal delicatissimo profumo, leggero ma caratterizzante.

Durante la posa la pelle mi ha ringraziato.
La sentivo rilassata, in pace con la vita. 15 minuti di puro piacere sensoriale.

Il risciacquo è stato facile, ho preferito optare per acqua tiepida e ho cercato di eliminare i residui di maschera applicando un leggero massaggio circolare per riattivare la microcircolazione.

Il risultato dopo il primo utilizzo?
Pelle luminosa, compatta, ossigenata, come avesse avuto una sferzata detox tutta insieme.

E dopo 3 utilizzi in una settimana?
L’effetto ossigenazione e luminosità perdura tutto il giorno, non mi abbandona mai e mi permette di avere un aspetto sano e soddisfacente persino senza base make up. Direi un’ottima cosa dato che, a causa delle mascherine di protezione da Covid-19, il make up viso potrebbe non essere esattamente una buona idea (ma di questo parleremo in un post dedicato).

Ricapitoliamo.
50 gr / prezzo di circa 41 euro (io l’ho trovata a questo link su LookFantastic)

Ne vale la pena? Sì.
Ne basta davvero una piccola quantità per coprire l’intero viso (quindi dura nel tempo) e gli effetti sono visibili sia nel breve che nel medio termine, amplificando il tempo di permanenza sulla pelle con il proseguire nell’utilizzo.


Potrebbe interessarti anche:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.