Bilanci e Buoni propositi per il 2018

Anno nuovo, tempo di riflessione bilanci, insegnamenti, buoni propositi e regole da ristabilire.

12 mesi di emozioni meravigliose

  • È arrivata la prima collaborazione con Cosmoprof e mi sono sentita Alice nel Paese delle Meraviglie
  • Sono stata ospite di Bioline in una Trento piena di neve
  • Il primo compleanno del blog!
  • La collaborazione con il centro estetico Et Voilà mi ha fatto trovare un’amica e non solo una consulente di bellezza
  • I primi benefici della palestra si sono fatti vedere (e la sensazione di sentirsi più toniche è impagabile, come ho fatto a vivere nell’ozio prima?)
  • Ho volato! (letteralmente, all’interno della struttura Aerogravity di Milano)

12 mesi di piccoli torti da sopportare

  • Ho cannato completamente taglio di capelli e ho dovuto “coprire” l’errore facendo la piega mossa per 4 mesi.
  • È stata guerra aperta con un piccolissimo brufoletto sulla guancia, causandomi da sola una cicatrice enorme che non sembra volersene andare
  • Una malattia autoimmune mi ha messa alla prova (ma poi è stata lei a scoprire quanto sono temibile io e si è messa a cuccia)
  • C’è stata una notizia difficile da digerire e che sto cercando di cambiare
  • Ho usato una volta, per errore, lo spray per profumare l’ambiente al posto dell’acqua profumata per capelli alla Lavanda

Potrei continuare per ore ad elencare cosa ho avuto di bello e cosa avrei preferito evitare, ma non è questa la sede e il motto che da sempre mi guida non contempla il soffermarsi troppo sul passato.

Guardare avanti e cambiare in meglio quel che non funziona!

Il 2018 può essere meraviglioso, ma dipende solo ed esclusivamente da me

Lo sto imparando leggendo il nuovo libro di Bebe Vio, Se sembra impossibile allora si può fare, e sto cercando di mettere in atto un suo piccolo insegnamento capace di fare una grande differenza nell’affrontare i buoni propositi dell’anno a venire:

“È questa la mia fortuna: ho capito che, anche se non è facile, se vuoi ottenere qualcosa devi darti da fare, se vuoi realizzare un sogno, se vuoi raggiungere un obiettivo di qualsiasi tipo, se vuoi godertela devi veramente darti da fare.”

EmptyName 9

Come intendo darmi da fare da oggi in avanti, nel beauty e non-beauty?

Imparando a pazientare, perché le cose più belle si fanno sempre attendere come da copione la regina della festa – si fa sempre aspettare e rende maestosa l’entrata arrivando per ultima.

Vale per tutto: dai miglioramenti che mi aspetto dallo skin care sul mio viso, al sogno ‘più grande’ che mi accompagna fino all’ultimo istante prima di addormentarmi.

Avendo costanza. Perché non basta impegnarsi una volta ogni tanto, ma ogni singolo giorno è fondamentale al raggiungimento del risultato.

Dandomi obiettivi grandi, ma raggiungibili. Non posso pretendere di non avere neppure una ruga di espressione a 33 anni, ma posso minimizzare al massimo delle mie possibilità quelle esistenti (per dire).

Non c’è niente di peggio del darsi buoni propositi destinati a non essere raggiunti in partenza.

Facendo il tifo per me. Mai dire mai, mai dire basta, mai dire non ce la faccio. Incoraggiare se stessi è il primo passo per vincere le nostre sfide, dal combattere la pelle secca o al risultato di un esame medico che non ci piace.

Sorridendo. Perché quando sorridi trovi un sacco di alleati: dai muscoli facciali che si rassodano alle persone che ti prenderanno in simpatia e ti permetteranno qualche scorciatoia (mai sentito parlare degli Oggetti Magici, parte della semiotica narrativa di Greimas?)

Quindi sì.
Sarà un anno meraviglioso.

Per tutte noi, Golders!

4 thoughts on “Bilanci e Buoni propositi per il 2018

  1. Mi hai fatta piangere, mi hai emozionata e da quando ti ho scoperta e leggo il tuo blog ho riaperto quel cassetto con il mio sogno più grande ed ora lo sto per realizzare! Grazie sei una donna meravigliosa e ringrazio la Mia ricerca su internet che casualmente mi ha fatto aprire il tuo blog… che rappresenta il mio vero relax. Grazie e vai con il 2018!!!

  2. Flo, tu hai fatto commuovere me. Sono davvero felice di averti ispirata e ti auguro con tutto il cuore di realizzare i tuoi sogni, da quelli piccoli a quelli più grandi. 🙂

  3. Hai usato parole bellissime, intime e allo stesso tempo non necessariamente legate alla tua storia personale: mi ritrovo in molte tue riflessioni, anche se in partenza so già che in questo periodo sono meno determinata. Inizierò dai propositi “più banali” come ad esempio mettermi sotto con la palestra e mangiucchiare di meno; pian piano seguiranno anche i sogni più grandi, compresi quelli che sembrano irrealizzabili.

  4. Sono felice ti sia piaciuto! Sono certa che quest’anno ti darà l’energia di cui hai bisogno per riuscire in tutti i tuoi obiettivi… non so perché, ma sento aria di magia nell’aria. 🙂

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.